fbpx Biennale Danza 2020 | La Ribot - Más distinguidas
La Biennale di Venezia

Your are here

Danza

La Ribot - Más distinguidas


(1997, 60’)

Ideazione, regia, interpretazione:La Ribot
Disegno luci:Eric Wurtz
Direzione tecnica:Marie Prédour
Tecnico:Guillaume Defontaine
Disegno luci originale:Daniel Demont
Costumi:Pepe Rubio (per Divana, 19 Equilibrios y un Largo, Angelita’s Wings)
Musica:Erik Satie, Javier López de Guereña, Rubén Gonzalez, Carles Santos
Produzione progetto originale:La Ribot
Con il supporto di:INAEM, il Ministero della cultura spagnola
In collaborazione con:ICA, Live Arts di londra, Danças Na Cidade di Lisbona, i “Distinguished proprietors”

Descrizione

Más distinguidas, seconda serie dei Piezas distinguidas firmati da La Ribot, inaugura il 14. Festival Internazionale di Danza Contemporanea il 13 ottobre al Teatro alle Tese (ore 20), sostituendo la serie antologica Panoramix, sempre ideata e interpretata da La Ribot, originariamente programmata.

Más distinguidas, che raccoglie 13 dei Piezas distinguidas, brevi, fulminanti performance che hanno reso celebre La Ribot, Leone d’Oro alla carriera di questa edizione del Festival, è infatti concepito per una rappresentazione su palco, frontale rispetto alla platea, consentendo una messinscena in sicurezza per il pubblico, che potrà accedere più numeroso, rispetto alla versione itinerante dei Piezas distinguidas di Panoramix.

La Ribot

“Ho sempre pensato che le opere d’arte debbano avere l’intenzione di essere un ‘Manifesto’. I miei lavori portano in sé il profondo desiderio di rivoluzionare lo sguardo sulla danza e la sua posizione nelle arti; di compattare insieme l’aspetto coreografico e quello visivo, di cambiare lo spettatore e includerlo nel lavoro. La danza non ha una narrazione possibile; è poesia, è silenzio e concentrazione. Il suo territorio si amplia, ma non per questo si lascia afferrare facilmente”.


Condividi su

Biennale Danza
Biennale Danza