fbpx Biennale Teatro 2020 | Giovanni Ortoleva - I rifiuti, la città e la morte
La Biennale di Venezia

Your are here

Teatro

Giovanni Ortoleva - I rifiuti, la città e la morte


Prima assoluta:2020, 120’
Di: Rainer Werner Fassbinder
Traduzione:Roberto Menin
Regia:Giovanni Ortoleva
Scene e costumi:Marta Solari
Musiche:Pietro Guarracino
Con:Marco Cacciola, Andrea Delfino, Paolo Musio, Nika Perrone, Camilla Semino Favro, Edoardo Sorgente, Werner Waas
Assistente alla regia:Gabriele Anzaldi
Produzione:Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse ONLUS
Coproduzione:THEATERDISCOUNTER
In collaborazione con:Barletti/Waas, ITZ – Berlin
Si ringrazia:Goethe-Institut Genua
Nota:Spettacolo per pubblico adulto

Descrizione

Nel 1975 Rainer Werner Fassbinder, per concludere la sua esperienza come Direttore del Theater am Turn di Francoforte, scrive il testo destinato a essere colpito dal più serio caso di censura che si sia registrato in Germania dopo la fine del Terzo Reich. La sua rappresentazione fu bloccata e le copie del testo furono date al macero. Dopo numerosi tentativi fallimentari, l’opera è andata in scena in Germania per la prima volta nel 2009, trentaquattro anni dopo la sua redazione.
Portare in scena I rifiuti, la città e la morte oggi significa affrontare argomenti che rappresentano zone oscure in cui preferiamo non addentrarci. Fare del membro di una minoranza un personaggio tridimensionale, rinunciando a narrazioni consolatorie, significa renderlo parte integrante, piuttosto che integrata, della società; e questo ci torna difficile oggi come, e forse più, che negli anni Settanta.

Giovanni Ortoleva


Condividi su

Biennale Teatro
Biennale Teatro