fbpx Biennale Arte 2022 | Camerun (Repubblica del)
La Biennale di Venezia

Your are here

Camerun (Repubblica del)

Il tempo delle Chimere



Commissario: Armand Abanda Maye
Curatori: Paul Emmanuel Loga Mahop, Sandro Orlandi Stagl
Espositori: Francis Nathan Abiamba (Afran), Angéle Etoundi Essamba, Justine Gaga, Salifou Lindou, Shay Frisch, Umberto Mariani, Matteo Mezzadri, Jorge R. Pombo, NFT (Kevin Abosch, João Angelini, Marco Bertìn (Berxit), Cryptoart Driver, Lana Denina, Alberto Echegaray Guevara, Genesis People, Joachim Hildebrand, Meng Huang, Eduardo Kac, Giulia Kosice, Julio Le Parc, Marina Nuñez, Miguel Soler-Roig, Miguel Ángel Vidal, Burkhard von Harder, Gabe Weis, Clark Winter, Shavonne Wong, Wang Xing, Alessandro Zannier, ZZH)
Sede: Liceo Artistico Guggenheim, Dorsoduro 2613 e Palazzo Ca’ Bernardo Molon, San Polo 2186

Descrizione

Il Padiglione del Camerun pone a confronto quattro artisti camerunensi con quattro artisti internazionali, con l’obiettivo di creare un dialogo sul tema delle chimere e delle utopie possibili, un confronto e un dialogo a 360 gradi con dipinti, sculture, installazioni e video. Un’attenzione particolare è rivolta alla tecnologia che, sempre di più, offre una via d’uscita possibile e un’occasione di sviluppo per le giovani generazioni camerunensi, esplorando in chiave internazionale il mondo emergente degli NFT, ai quali è stata riservata un’esposizione storica mai vista prima alla Biennale. Dall’Africa ci si aspettano forme innovative di emancipazione attraverso un approccio più democratico e diffuso alla finanza e all’economia con le nuove piattaforme digitali.


Condividi su

Biennale Arte
Biennale Arte