fbpx Biennale Cinema 2018 | Una storia senza nome
La Biennale di Venezia

Your are here

Cinema

Una storia senza nome

Fuori Concorso

Regia:
Roberto Andò
Produzione:
BiBi film (Angelo Barbagallo), Rai Cinema (Paolo Del Brocco), Agat Film e Cie-Parigi (Patrick Sobelman)
Durata:
110’
Lingua:
italiano, inglese
Paesi:
Italia, Francia
Interpreti:
Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante, Alessandro Gassmann, Jerzy Skolimowski
Sceneggiatura:
Roberto Andò, Angelo Pasquini, Giacomo Bendotti
Fotografia:
Maurizio Calvesi
Montaggio:
Esmeralda Calabria
Scenografia:
Giovanni Carluccio
Costumi:
Lina Nerli Taviani
Musica:
Marco Betta
Suono:
Fulgenzio Ceccon

Sinossi

Valeria, giovane segretaria di un produttore cinematografico, vive appartata, sullo stesso pianerottolo della madre, e scrive in incognito per uno sceneggiatore di successo, Alessandro Pes. Un giorno la donna viene avvicinata da un misterioso poliziotto in pensione che le vuole raccontare una storia criminale. Valeria è guardinga ma lo ascolta affascinata. Quando torna a casa usa quello che ha udito per scrivere un soggetto: sarà la prossima sceneggiatura di Alessandro Pes, di cui i produttori attendono da tempo la consegna. Il soggetto piace molto, al punto che a finanziare il film entrano anche dei gruppi stranieri e per dirigerlo viene ingaggiato un regista americano un po’ anziano ma di culto. Tuttavia quel soggetto si rivela pericoloso: la Storia senza nome racconta, infatti, il misterioso furto di un celebre quadro di Caravaggio, La Natività, avvenuto nel 1969 a Palermo per mano della mafia. Le conseguenze non tarderanno ad arrivare e Valeria si troverà ad assumere un ruolo per lei insolito.

Commento del regista

Questo è un film sul cinema, un atto di fede ironico e paradossale sulle sue capacità di investigare la realtà e di trascenderla. Si è sempre sostenuto che l’immaginazione, anche la più potente e visionaria, paghi il prezzo di una impotenza a priori: l’impossibilità di provocare effetti reali. Il mio film, in modo giocoso, e mi auguro divertente, mostra il contrario.
Con Angelo Pasquini e Giacomo Bendotti abbiamo scelto una vicenda leggendaria degli annali criminali italiani, il furto della Natività di Caravaggio, avvenuto a Palermo nel 1969. La nostra storia civile è disseminata di crimini impuniti, frammenti lacunosi a cui solo un atto fantastico potrebbe restituire un senso compiuto. Questo film è, appunto, un atto fantastico.

Produzione/Distribuzione

PRODUZIONE 1: BiBi film s.r.l
Via Lima 23
00198 – Rome, Italy
Tel. 065759373
riccardo.bibifilm@gmail.com

PRODUZIONE 2: RAI CINEMA
Piazza Adriana, 12
00193 – Roma, Italy
Tel. +39 06 33179601
bianca.giordano@raicinema.it

PRODUZIONE 3: Patrick Sobelman - AGAT FILM e CIE – PARIGI
52 Rue Jean-Pierre Timbaud
75011 – Paris, France
Tel. +33 15363200
aurore@agatfilms.com

DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE: Rai Com
Via Umberto Novaro 18
00195 – Roma, Italy
Tel. 06 684701
raicom@rai.it

DISTRIBUZIONE ITALIANA: 01 DISTRIBUTION
Piazza Adriana, 12
00193 – Roma, Italy
Tel. 06 33179601
soniapisana.dichter@raicinema.it

INTERNATIONAL PRESS OFFICE: Brigitta Portier & Gary Walsh - Alibi Communications 158 Bergstraat
3010- Kessel-Lo, Belgium
brigittaportier@alibicommunications.be
Tel. +32 477 98 25 84
Cell. +39 333 3322176
garywalsh@alibicommunications.be
Tel : 0032 495773882

UFFICIO STAMPA ITALIA: Anna Rita Peritore
Via del Mascherino 90
Roma, Italy
Tel. 0668804737
annarita.peritore@yahoo.it


Condividi su

Biennale Cinema
Biennale Cinema